Prossimi spettacoli

  • Orson Welles' Roast
    al AMBRA JOVINELLI
    Da Mercoledì, 30 Ottobre 2019 - A Domenica, 10 Novembre 2019
    Con: Giuseppe Battiston

    Come sarebbe un breve incontro con Orson Welles se potesse, solo per un'ora, tornare a stare tra noi? Ci svelerebbe qualche segreto della sua tecnica straordinaria o passerebbe tutto il tempo a raccontare aneddoti esilaranti? Scaglierebbe, indignato, invettive contro i nemici di allora e gli orrendi tempi moderni o ne sorriderebbe sornione? Genio infinito e grandissimo cialtrone. Senza nulla da nascondere, con ancora moltissimo da offrirci, per sempre in grado di stupire.

    Orson Welles’ Roast ossia Orson Welles arrosto. Un monologo asciutto, un Roast; ossia uno spettacolo che non esalta ma ridicolizza il protagonista: Orson Welles. Battiston racconta in poco più di un'ora, con accento e sarcasmo smaccatamente anglosassoni, momenti geniali o squarci di intimità di un uomo che ha contribuito a costruire il Cinema. Uno spettacolo ironico e divertente per conoscere la straripante personalità del grande genio.

  • Uscita d'emergenza
    al MARCONI
    Da Giovedì, 31 Ottobre 2019 - A Domenica, 17 Novembre 2019
    Con: Felice Della Corte, Roberto D'Alessandro

    Uno dei più famosi e acclamati capolavori della drammaturgia contemporanea, dove comicità e dramma si mescolano continuamente. Pacebbene e Cirillo, rispettivamente ex-sagrestano ed ex-suggeritore. L’esistenza li ha messi a dura prova, ed ha lasciato loro soltanto l’amaro sapore della memoria.

  • Mein Kampf Kabarett
    al DE' SERVI
    Da Lunedì, 4 Novembre 2019 - A Mercoledì, 6 Novembre 2019
    Con: Giovanni Arezzo, Francesco Bernava, Egle Doria, Luca Fiorino, Alice Sgroi

    Un giovane ragazzo con la passione della pittura, arriva da Braunau sull'Inn a Vienna per tentare l’esame di ammissione all'Accademia di Belle Arti. Squattrinato, infreddolito e costipato, trova rifugio in un dormitorio in cui vivono l’ebreo Lobkowitz e l’ebreo Herzl. Mein Kampf di George Tabori è un testo complesso, ricco di riferimenti religiosi, storici, intellettuali. La storia di un giovanissimo Hitler pittore che arriva a Vienna con i suoi quadri e divide la stanza con due ebrei. Alberto Orofino annota : “Ho aggiunto il sottotitolo KABARETT, al titolo MEIN KAMPF del testo di Tabori. Ho preferito usare il termine Kabarett a Cabaret nel rispetto di una differenziazione proposta dagli stessi studiosi e artisti tedeschi dell’epoca: cabaret indica solo gli spettacoli più piccanti e di grana grossa, mentre il termine Kabarett sarebbe riservato agli intrattenimenti di satira sociale e politica."

  • Da Martedì, 5 Novembre 2019 - A Domenica, 17 Novembre 2019
    Con: 
    Julya Vysotskaya
    Federico Vanni

    Andrei Konchalovsky firma la sua seconda regia italiana affrontando uno dei lavori più noti di Ingmar Bergman, Scene da un matrimonio, film del 1973. Il non detto di Milenka e Giovanni - una coppia apparentemente felice qui trasportata nella Roma degli anni Sessanta - finisce con l’esplodere con violenza in seguito alla decisione di lui di abbandonare la moglie per una studentessa. Nonostante la sua scelta, Giovanni si rivela una persona estremamente fragile, vittima delle proprie pulsioni e caratterizzato da un perbenismo fino a quel momento autoimposto. Chi riesce ad avere una tenuta più solida (nonostante l’ansia, le suppliche e gli incubi) è Milenka, donna nei confronti della quale l’ormai ex marito vorrebbe continuare a mantenere una forma assurda di possesso, non concedendole il divorzio e manifestandosi geloso per i rapporti che la donna instaurerà con altri uomini.

  • Da Martedì, 5 Novembre 2019 - A Domenica, 10 Novembre 2019
    Con: Lorenzo Tognocchi, Francesca Taverni, Simone Leonardi

    Il diabolico barbiere di Fleet Street, opera teatrale nata nel 1842 e arrivata al cinema nei primi del '900, giunge al Teatro Olimpico nella forma d'arte che le ha dato la massima notorietà: il musical. Una prima nazionale diretta da Claudio Insegno che vede impegnati straordinari attori e performer accompagnati da un’orchestra live. Uno spettacolo di primissimo livello denso di atmosfere dark, suggestive scenografie e fascinosi costumi. Il barbiere Benjamin Barker viene ingiustamente arrestato dal giudice Turpin che è innamorato della moglie di Barker, Lucy. Il protagonista, dopo quindici anni, fugge dalla detenzione e adotta il nome di Sweeney Todd, tornando a vivere nel suo vecchio appartamento in Fleet Street sopra il negozio di pasticci di carne di Mrs. Lovett.

  • Una bugia tira l'altra
    al TIRSO DE MOLINA
    Da Mercoledì, 6 Novembre 2019 - A Domenica, 24 Novembre 2019
    Con: Marco Morandi, Marco Fiorini, Matteo Vacca

    Invece di presenziare alla seduta notturna alla Camera Dei Deputati, l’On. De Mitri, vice ministro del lavoro del governo in carica, sta per passare la notte con la sua amante, la segretaria del leader dell’opposizione, all’interno della bellissima suite 648 del Grand Hotel. Purtroppo niente andrà come previsto. Un cadavere appare dietro la finestra e il personale dell’albergo è molto curioso. Lo scandalo sta per scoppiare...ma fortunatamente l’On. De Mitri può contare sul suo fedele portaborse, Giorgio Franchetti, che con tutte le sue forze si troverà suo malgrado, ad affrontare situazioni incredibili ed esilaranti, tali da far sbellicare dalle risate gli spettatori. E’ tutto un susseguirsi di bugie, gags, equivoci, tradimenti, scambi di persona, che evidenziano le ipocrisie dei nostri tempi, il tutto senza dimenticare le pungenti battute ironiche indirizzate a fatti e politici nostrani.

  • L'intercettato
    al L'AURA
    Da Giovedì, 7 Novembre 2019 - A Domenica, 10 Novembre 2019
    Con: Anna Celotto, Federica Dori, Domenico Micali, Claudio Linari, Claudio Gentile, Maurizio Ravà, Fabio Galli

    Uno spettacolo che affronta temi attuali come: la corruzione negli uffici pubblici, i lavori sottopagati e la dipendenza dai social. In una piccola cittadina del Nord lavora il geometra Paolo Martinelli, impiegato nell’ufficio tecnico dell’assessorato ai lavori pubblici. Paolo viene avvisato che sono in corso alcune indagini per corruzione da parte della magistratura ed entra nel panico pur essendo integerrimo e sapendo di essere innocente. Contemporaneamente riceve lusinghe “sentimentali” da parte della collega Simona, ma preoccupato per la sua attuale posizione, non se ne accorge, anzi le equivoca.

  • L'esorcista
    al OLIMPICO
    Da Martedì, 12 Novembre 2019 - A Domenica, 17 Novembre 2019

    La prova di fede più agghiacciante ed estrema prende vita sul palco. Quando la medicina non riesce a fornire risposte agli strani sintomi della giovane Regan, Chris sua madre, disperata, si rivolge a un prete per chiedere aiuto. Ma prima che padre Damien possa affrontare ciò che ha di fronte, deve superare un problema enorme che riguarda la sua fede in Dio e le sue convinzioni. Quella dell’Esorcista è una lotta che va oltre la salvezza dell’anima di una ragazza. È qualcosa che mette in relazione noi con le nostre paure più profonde, i nostri segreti inconfessabili, nascosti in fondo agli altri e a noi stessi.

  • Accabadora
    al PICCOLO ELISEO
    Da Giovedì, 14 Novembre 2019 - A Domenica, 24 Novembre 2019
    Con: Anna Della Rosa

    Tratto da uno dei più bei romanzi di Michela Murgia, vincitore del Premio Campiello 2010 e uno dei libri più letti in Italia negli ultimi anni, lo spettacolo di Veronica Cruciani è un intenso monologo in prima persona di Maria, figlia di Tzia Bonaria Urrai, l’accabadora di Soreni. La protagonista, interpretata dall’attrice pluripremiata Anna Della Rosa, torna dal “continente” dov’era fuggita per cambiare vita e per sfuggire alla verità sulla sua madre adottiva: Tzia Bonaria è un’accabadora, aiuta le persone in fin di vita a morire. Al suo ritorno a Soreni Maria è ormai una donna - o vorrebbe esserlo -, ma la permanenza sul letto di morte della Tzia mette in dubbio tutte le sue certezze, genera nuovi sentimenti, riporta a galla vecchi ricordi, permettendole di capire il sentimento di “umanità che si nasconde dietro a quel gesto che si colloca nella zona grigia tra l’omicidio e la compassione”.

  • La Presidente
    al SALONE MARGHERITA
    Da Mercoledì, 27 Novembre 2019 - A Domenica, 23 Febbraio 2020
    Con: 
    Valeria Marini
    Martufello
    Manuela Villa
    Morgana Giovannetti
    Mario Zamma

    Il 27 gennaio del 2022 si verifica un fatto del tutto inatteso. È scaduto il mandato presidenziale di Sergio Mattarella e viene eletta al suo posto per la prima volta nella storia della Repubblica italiana, una donna e questa donna è, incredibile a dirsi, una primadonna: Valeria Marini. E cosa fa una ex showgirl alle prese con un mestiere del tutto nuovo? Riceve i grandi della Terra: Trump, Putin, la Merkel e i grandi di casa nostra: Conte, Di Maio, Salvini, Grillo e la Meloni. Ma alla fine, la Presidente Valeria saprà trovare una soluzione che forse farà il bene dell’Italia. Quale? Lo si vedrà nello spettacolo!

ADAE - Associazione Dipendenti Agenzia Entrate

Sede legale: Via Giorgione, 159 - 00147 Roma

Partita IVA: 07914981001